Torna alla Homepage
  
sei in : Homepage CMS > Organigramma Politico dell' Ente

 

17 giugno 2010

Rinnovati gli organi della Comunità Montana Sirentina

Rinnovati gli organi della Comunità Montana Sirentina.

Fasciani nuovo presidente succede a Giuseppe Venta.

Secinaro lì 17 giugno 2010

In prima convocazione si è svolto dalle ore 18.00 il Consiglio della Comunità Montana Sirentina, in rappresentanza dei quattordici comuni, per rinnovare gli organi istituzionali.

A rappresentare i comuni, quali consiglieri del nuovo consiglio dell' ente sono:

1 Comune di Acciano Giuseppe Venta
2 Comune di Castel di Ieri Domenico Placidi
3 Comune di Castelvecchio Subequo Marisa Valeri
4 Comune di Fagnano Alto Mauro Fattore
5 Comune di Fontecchio Franco Giuseppe Tempesta
6 Comune di Gagliano Aterno Emanuela Tagliola
7 Comune di Goriano Sicoli Massimiliano De Sanctis
8 Comune di Molina Aterno Luigi Fasciani
9 Comune di Ovindoli Pino Angelosante
10 Comune di Rocca di Cambio Italo Sciutto
11 Comune di Rocca di Mezzo Emilio Nusca
12 Comune di Secinaro Giuseppe Colantoni
13 Comune di San Demetrio Nè Vestini Silvano Cappelli
14 Comune di Tione degli Abruzzi Tullio Camilli

 

La nuova Giunta è composta da: Luigi Fasciani, presidente; Marisa Valeri, vice presidente; Giuseppe Colantoni, assessore.

Presidente del consiglio Giuseppe Venta, vice presidente del consiglio Massimiliano De Sanctis.

Il nuovo presidente Fasciani nel suo discorso di insediamento ha evidenziato come lo scenario in cui si troveranno ad operare le Comunità Montane sia abbastanza particolare e difficile. La Regione sta concludendo l iter di riordino e, pertanto, nella Sirentina sono previsti gli ingressi di altri due comuni; di conseguenza si dovrà prevedere un ulteriore rinnovo delle cariche elettive in seno al consiglio comunitario. L' obiettivo dell' ente è quello di sviluppare al massimo la coesione fra i comuni ai fini di una gestione associata dei i vari servizi, poiché solo con l' impegno ed uno sforzo sinergico si potranno ottimizzare al meglio le risorse e cogliere le opportunità che la  normativa regionale, nazionale ed europea consentirà per realizzare nuovi progetti.

P.S. Ci scusiamo con gli utenti poichè, per motivi tecnici indipendenti dallo scrivente, non è possibile aggiornare l'organigramma riportato nell'apposita sezione dell'architettura del sito, curata da società esterna.

Giovanni Pizzocchia